Home
  1. Piccanti Trio
  2.  
  3. A cazzi neri sto messa bene. Ora mi serve il tuo cazzo bianco

A cazzi neri sto messa bene. Ora mi serve il tuo cazzo bianco

Non aveva mai provato i cazzi neri e ora che è piena, le serve un terzo cazzo bianco per appagare la sete di sesso estiva.

Due cazzi neri e una vagina bianca
Foto: julesjordan.com.

Quando Freddy entra nella camera è certo troverà la cugina Alice con la testa chinata sui libri. Hanno la stessa età, frequentano la stessa Facoltà e preparano l'ultimo esame prima di godersi l'estate.

Aprendo la porta trova Alice a 90 gradi e con il capo chinato su di un cazzo nero. Da dietro ne prende un altro in culo e per questo è a pecorella.

Uno dei due neri è seduto sul lettino della cameretta e si fa succhiare il cazzo. L'altro incula freneticamente la cugina Alice.

Alice è già nel pieno del godimento e smanetta il cazzo nero, quando quello gli fa cenno di girarsi. Alice vede il cugino e dopo un istante di esitazione gli dice:

"A cazzi neri sto messa bene. Ora mi serve il tuo cazzo bianco: spogliati."

Alice riprende a succhiare l'uccello sudafricano.

Quello dietro di lei non si è assolutamente scomposto e ha continuato a inculare le chiappe bianche. Non ricorda neanche più quando è stata l'ultima volta che ha fatto sesso al suo paese e quindi nessuno lo può fermare.

Alice la volontaria dei cazzi neri

Alice fa la volontaria presso un centro per immigrati. Insegna italiano ai nuovi arrivati. Non ha mai provato l'ebrezza del cazzo nero. Tra i tanti maschi ha scelto quelli messi meglio e che più le piacevano. Questi due sono addirittura laureati; il primo è un ingegnere e quello che non le molla un attimo il culo è un avvocato.

Freddy supera l'imbarazzo e lasciati i libri sulla scrivania, toglie il pantaloncino e il box degli Europei di Francia 2016.

Da due a tre cazzi in una sola volta

Ora che Freddy è pronto devono riorganizzarsi.

L'ingegnere si stende a terra sulla moquette della camera e Alice va sopra. L'avvocato sempre nel culo e Freddy si avvicina alla bocca della cugina.

In tutti questi anni di studio non avevano mai pensato di fare sesso insieme. A Freddy gli pulsa il cazzo dall'emozione. Alice afferra l'asta con la sinistra e butta in gola.

Glop. Glop. Glop. Glop. Glop.

"Aaah! Uuuh! Alice..."

Slurp. Slap. Slurp. Glap. Glop.

Tre cazzi per Alice: due neri e uno bianco. Tre cazzi super arrapati per la sua sete di sesso.

Freddy prende con le due mani la testa della cugina per tenerla ferma. Con il bacino infila metà cazzo nella bocca ritmicamente.

Alice ha due cazzi neri ed eccitati che senza sosta sfondano a ritmo alternato, il buco del culo e la figa. La stanno facendo nera!

In tutto questo lei mugola di piacere.

"Mmh! Mmh! Mmh!"

A un certo punto, mentre ha le labbra strette intorno al cazzo di Freddy, l'ingegnere piega le gambe e, afferrandola per il bacino, accompagna il movimento di Alice con delle poderose sferzate dal basso verso l'alto. Alice dischiude le labbra per emettere urla di piacere intenso. Come conseguenza, il cazzo di Freddy scivola in fondo alla gola tappandole ogni possibilità di urlare.

L'avvocato nero ha le mani sui cuscini di Alice, spinge fortissimo dentro.

Adesso Alice grida. Grida di dolore. Ma le grida sono soffocate dal cazzo del cugino.

"Brava. Stai tranquilla. Continua a prenderli così." Gli dice Freddy per tranquillizzarla.

Lei si aggrappa al cugino con le braccia, diventa la sua ancora in questo mare agitato dalla passione violenta. Non pensava che quei cazzi neri potessero essere così arrapati. Lei voleva solo godere con due cazzi neri dentro...

Cosa credeva, che dopo anni di girovagare, questi approdavano in Italia completamente appagati?

Adesso la sfondano, la sfondano di brutto. Freddy continua a tenerle il cazzo in gola per non farla gridare.

Il nero dietro di lei batte violento con il bacino.

Clap. Clap. Clap.

Poi un suono strano esce dalla sua bocca e viene spruzzando lo sperma sulle chiappe chiare e sode della universitaria, insegnante di italiano nel centro di accoglienza per immigrati.

Ancora si masturba buttando fuori tutta la sborra africana, quando l'ingegnere da sotto tira fuori l'affare e a fontanella getta tutto in aria. Batte il cazzo contro la vagina mentre schizzi di sperma si spiattellano ovunque.

Alice è sollevata.

Gli resta il cazzo del cugino, pronto a buttare tutto sulle tette universitarie.

arrow up

Ti è piaciuto? Goditi il momento di piacere e raccontami nei commenti qui sotto sensazioni, emozioni, fantasie bagnate. Diventeranno una storia. Oppure scrivimi: raccontipiccanti[chiocciola]raccontipiccanti.xyz. (Privacy Assoluta).

Storie Piccanti Recenti

Halloween post party. Scopa amica con accanto marito ubriaco    ♠ Scopata da suocero e fidanzato 10 giorni prima del matrimonio    ♠ Lo psicologo e la psicologa fottono sul lettino del paziente    ♠ Scopata con la mia vicina di casa incinta    ♠ I fratelli gemelli e la sorella. Incesto a tre    ♠ Sesso estivo nel museo con mia sorella