Home
  1. O Famo Strano
  2.  
  3. L'amante gli mette il dildo nel culo e lui gode

L'amante gli mette il dildo nel culo e lui gode

Lui ha conosciuto l'amore per il dildo nel culo, ma l'amante è stanca dello strapon: desidera cazzo per lei. Decide di mollarlo ma...

femmina mette dildo nel culo maschio

È diventata irrefrenabile l'attrazione per il dildo. Da una donna te lo aspetti, anche da un gay. Da lui no. Si è sempre dichiarato ferreamente etero.

A tal punto gli piace il dildo che l'amante pensa seriamente di mollarlo. Lei cerca un partner che gli faccia provare il pisello di carne nella vagina, nel culo e tra le tette. Questo invece vuole essere inculato da lei!

Eppure è stata proprio lei a iniziarlo alla pratica dello strapon. Aveva per casa il kit lasciato dalla sua coinquilina. Una notte hanno provato e... colpo di fulmine. Da allora non fa che chiedere di essere inculato.

L'amante il dildo nel culo lo mette e senza pietà. Però è stufa di fare l'uomo. Vuole fare la donna, la femmina dominata. Per questo sente di essere nata. Lui non sente ragioni.

Ha il culo rosso, scassato a sangue e continua a implorare l'amante: "Mettimi il dildo nel culo ti prego! Per favore! T'imploro! Ancora una volta."

La moglie diventata casta

Con la moglie non potrebbe mai. Quella da quando si è riavvicinata alla fede vede peccato ovunque.

"No, tesoro. Lì dietro non più!"

"Amore: buco del culo. Hai sempre detto così."

E poi: "Il sesso orale tesoro è peccato."

"Amore mio... Fino a un mese fa non facevi che consumarmelo. Mi dicevi: «Fammelo succhiare. Dammi qua. Dammi l'uccello. Vienimi in bocca che inghiotto tutto!»."

Adesso neanche tra le tette può poggiarlo e lei subito: "Tesoro no!"

E poi quelle cose assurde...

Amante. La soluzione è stata l'amante. Con la moglie il sesso vaginale standard: ammessa solo la posizione, guarda caso, del 'missionario'. Con l'amante dildo nel culo: il suo.

Il dildo dell'amante per l'ultima volta

Lei questa volta è decisa a fare un ultimo tentativo per dissuaderlo. Se non gli riesce lo molla seduta stante.

Per la serata hanno organizzato un gioco classico: il cane e la padrona.

Lui gli piscia sui piedi e lei per punizione gl'infila il dildo nel culo mentre lo tiene al guinzaglio.

Lui ha conservato un po' di piscio e bevuto durante il tragitto. Quando raggiunge la casa dell'amante, ha la vescica bella piena e non vede l'ora...

È pronto a pisciare sui piedi nudi.

"Bau! Bau! Bau!" Lui abbaia.

"Giù cane bastardo!" E con la frusta gli colpisce il culo. Lui grida dolorante. Questa volta ha picchiato davvero duro.

Lui si vendica alzando la gamba e, con il pesce rizzato, gli spruzza abbondante urina sui piedi, le caviglie e più sopra.

"Ma quanta ne hai!"

"Aaaah! Non ce la facevo piuuuuuh!"

Forma un bel laghetto di piscio giallo profumato e caldo. Emana tanta ammoniaca da entrarle dritto nelle narici.

"Ora ti faccio vedere io cane bastardo!"

Lei indossa già il dildo al bacino  per la serata di strapon. Si predispone per incularlo a secco. Lui non si è accorto, perché è dello stesso colore, ma il dildo è più largo e lungo. Ne ha comprato uno nuovo sul sexy shop consigliato dalla coinquilina: 69shop.it.

Lui si prepara posizionandosi con le palme delle mani sul bracciolo della poltrona.

"Aaaah!"

"Questo è quello che ti meriti cane cattivo!"

Sciaf!

Frusta il culo affondando il dildo americano più grosso.

"Aaah! Che dolore! Ma è cresciuto?"

Lei sghignazza: "Porcellino mio... è sempre lo stesso..."

Giù dentro in profondità, tra le urla di lui che sale sul divano affianco alla poltrona per liberarsi il culo da quel coso gigantesco.

"Facciamo così — dice lei —. Proviamo un'altra posizione."

Lei si siede sul divano e lui si mette sopra. Così può gestire le penetrazioni anali del dildo.

Adesso va meglio, ma grosso è grosso. C'è poco da fare.

Come sempre gli piace e sgroppa sul dildo tutto appagato.

Lei resta sotto rassegnata e triste. Lui gode contorcendo il volto in smorfie miste di febbrile voglia sessuale e dolore anale.

"Ooooh! Grande! Grande! Mi piace!"

Come non bastasse lui si trastulla il pisello con la mano per intensificare l'emozione dell'amplesso. Lei non può godere per niente, la cintura le copre la farfalla rattristata.

Ha deciso. Questa sera lo molla definitivamente. A crudo, come il dildo grosso conficcato nel culo del partner.

"Ah! Ah! Sì! Sì! Vai! Vai! Oh! Vengo! Vengo! Vengo!"

Piegandosi sulle gambe il grosso dildo gli sfrega il buco anale provocandogli un trasporto libidinoso mai provato prima. Dalla capocchia un lungo getto raggiunge il tappeto a 2 metri di distanza; il resto cade davanti ai piedi dell'amante.

Soddisfatto si toglie l'affare di silicone dal culo per sedersi accanto a lei.

L'amante attacca subito con il discorso di chiusura del sipario.

"Senti, io devo dirti una cosa..." Esordisce lei.

"Anche io!" Interrompe lui entusiasta.

"Mi dispiace... dobbiamo lasciarci. Ho capito cosa mi piace veramente. Grazie a te ho scoperto cos'era quella sete che avevo dentro. È sete di cazzo. Ora ho bisogno di un cazzo vero però. Questo — tocca il dildo — non mi basta più. Mi dispiace..."

L'amante resta fregata. Gli ha tolto anche la soddisfazione di piantarlo sul più bello. L'ha mollata lui.

A quanto pare, come la moglie, ha trovato la sua fede.

arrow up

Ti è piaciuto? Goditi il momento di piacere e raccontami nei commenti qui sotto sensazioni, emozioni, fantasie bagnate. Diventeranno una storia. Oppure scrivimi: raccontipiccanti[chiocciola]raccontipiccanti.xyz. (Privacy Assoluta).

Storie Piccanti Recenti

Halloween post party. Scopa amica con accanto marito ubriaco    ♠ Scopata da suocero e fidanzato 10 giorni prima del matrimonio    ♠ Lo psicologo e la psicologa fottono sul lettino del paziente    ♠ Scopata con la mia vicina di casa incinta    ♠ I fratelli gemelli e la sorella. Incesto a tre    ♠ Sesso estivo nel museo con mia sorella