'Sesso Estivo in Famiglia'. Nuovo ebook di Racconti Erotici per un'Estate trasgressiva. Scaricalo da: Kobo e KoboBooksAmazonGoogle PlayLaFeltrinelliibs.it. Lo leggi anche da smartphone e tablet. Godi d'immenso piacere!
    Home
  1. Piccanti per Lui
  2.  
  3. Masturbato dalla compagna di classe sotto il banco

Masturbato dalla compagna di classe sotto il banco

Entra in ritardo, si siede all'ultimo banco e viene masturbato dalla compagna di classe sotto il banco: che delizia di mano.

Cazzo duro da fuori in classe

Oggi Marco arriva tardi a scuola. Quando entra in classe la professoressa ha già iniziato l'appello, lui fa giusto in tempo a entrare e rispondere presente. La prof. lo richiama, però poi lo fa sedere.

Oggi classe al completo. L'unico posto rimasto, accanto alla compagna di classe Aurora; una tipa un po' strana, silenziosa e studiosa ma anche molto graziosa. Con i maschi è spesso antipatica e nessuno si avvicina a corteggiarla. Marco non è contento di sedersi accanto a lei, ma non può fare altrimenti.

Marco saluta Aurora e lei ricambia il saluto, senza guardarlo, con la testa rivolta verso il libro di storia.

'Allora ragazzi, oggi studiamo la Belle Époque. Aprite il libro a pagina 225.' Dice la professoressa di storia.

Marco ancora affannato per la corsa, apre lo zaino ed estrae il libro. Quando poggia le 350 pagine di storia sul banco, sente qualcosa di strano scivolargli sulla coscia destra. Abbassa lo sguardo e vede la mano di Aurora puntare verso l'area di rigore. Marco sgrana gli occhi e di scatto guarda Aurora. Lei con il dito indice poggiato tra le labbra e il naso gli fa il gesto di restare in silenzio.

Marco e Aurora sono seduti all'ultimo banco e a causa della strana forma della classe, è anche il banco più arretrato. Nessuno può vederli da quella posizione, nemmeno la prof. seduta alla sua cattedra leggermente sopra elevata.

Aurora è in un lampo in area di rigore, ha colto di sorpresa il portiere e in un secondo, dando un colpetto di tosse di copertura, apre la chiusura lampo del compagno di banco. Affonda la mano nei jeans e s'intrufola nelle mutande a righe di Marco.

Marco, che da cinque giorni non si spara una sega, bloccato dall'eccitante sorpresa, quasi stenta ad arraparsi. Dopo un secondo sguardo di rassicurazione da parte della compagna di classe, finalmente si rilassa. Leggermente divarica le gambe e permette a lei di introdurre meglio la mano. A quel punto il cazzo si arrapa tutto, libero esce a prendere aria in classe. Aurora si sporge curiosa per vederlo e spalanca la bocca.

'Cosa c'è Aurora?'

Chiede la prof.

'No... No, nulla prof. Chiedevo a Marco della pagina.'

Aurora non ritrae la mano sinistra, anzi, prende a masturbare il compagno di classe delicatamente. Quello inizia ad eccitarsi per il piacere provocato dall'inattesa sega in classe. Guarda soddisfatto e con occhi pieni di godimento, la compagna di classe mentre gli spara la sega in aula. Lei gli fa l'occhiolino e poi guarda davanti a sé la prof. mentre parla della Belle Époque.

La prof. parla e parla di storia. Parla per un quarto d'ora abbondante. Intanto Marco si mantiene ai bordi del banco. Più volte alza la testa in cielo, ma per non farsi notare la ributta giù reclinandola sul libro di storia. Con la faccia nella pagina del libro, apre la bocca per prendere fiato. Ansima, questa volta non a causa della corsa per entrare in classe in orario. Ansima con il cazzo duro da fuori in aula. Viene masturbato dalla compagna di classe sotto il banco. Aurora non riesce a credere che lui sia capace di durare tutto questo tempo, ha il braccio stanco. Guarda Marco come per dire: 'Ma quando è che vieni?'

Marco intuisce la domanda e con il labiale le risponde: 'Tra poco. Tra un poco vengo.'

I due si guardano. Marco ha lo sguardo intenso, pieno di ringraziamento. Erano 5 giorni che non si faceva una pugnetta e le palle iniziavano a fargli male per la mancanza di orgasmo. Le palle tremano e come se tremano. La mano di Aurora sfrega il cazzo sotto il banco veloce. Guarda Marco, poi si sporge per vedere a che punto è, vuole vedere il momento in cui eiacula. Le piace vedere i cazzi dei ragazzi quando eiaculano. Ai cugini gli regala certe seghe Aurora. Al fratello riserva il trattamento speciale, gli fa un pompino selvaggio e poi si lascia sborrare in bocca. Ma questo lo fa solo con il fratello.

La prof. ha smesso di spiegare e ora chiama qualcuno alla lavagna per interrogarlo.

'Chi viene alla lavagna?'

Marco allarga le gambe, con una mano caccia fuori le palle rimaste incastrate. Guarda Aurora e gli fa capire che sta per venire. La compagna di classe, continuando a masturbare il compagno di banco, si sporge per vedere come sborra.

'Allora! Nessun volontario?' Ripete ad alta voce la professoressa di storia.

E Marco...

'Vengo! Vengo... Vengo io! Vengo io, professoressa!'

E Marco sborra sotto il banco di scuola, sotto lo sguardo curioso di Aurora, la silenziosa e carina compagna di scuola.

Viene a fontana spalmando di sperma il sottobanco, poi l'eiaculazione diventa effusiva e bagna le dita di Aurora. Lei sa bene che deve andare avanti ancora per aiutare lui a buttare tutto fuori.

'Allora Marco! Vieni o ci hai ripensato?' Dice la prof.

'No Prof... Sono venuto, sono venuto.' E guarda l'insegnante con un sorriso pieno di soddisfazione.

Ad Aurora un bel 10 per l'iniziativa. A Marco un bel 2 sul registro, per non essere più andato all'interrogazione di storia.

arrow up

Ti è piaciuto? Raccontami nei commenti qui sotto sensazioni, emozioni, fantasie bagnate. Diventeranno una storia. Oppure scrivimi: raccontipiccanti[chiocciola]raccontipiccanti.xyz. (Privacy Assoluta).

Storie Piccanti Recenti

Sesso estivo nel museo con mia sorella    ♠ Gustavo e la moglie fanno sesso prima delle vacanze estive    ♠ Mette incinta la cognata che non poteva avere figli    ♠ Lulù si eccita leggendo racconti erotici in sottoveste    ♠ Il sacerdote legato scopato dalla badante ucraina    ♠ L'amica di mia sorella mi fa un pompino in cameretta