Home
  1. Piccanti Anale
  2.  
  3. Virgilio scopa la zia Ludovica di culo

Virgilio scopa la zia Ludovica di culo

Il Sequel di 'A zia Ludovica piacciono i racconti anali'

Dopo lo squirt show offerto a Virglio, zia Ludovica invita il nipote ad entrarle nel culo desideroso, in camera da letto.

— Rivista e ampliata:
Scopata di culo sul letto
Foto: rk.com.

Riassunto di quanto accaduto in 'A zia Ludovica piacciono i racconti anali'

Era tutto preso dallo studio di diritto penale. Tra dieci giorni ha l'esame. Deve assolutamente superarlo, gli mancano cinque esami e poi è finita.

Seduto al tavolino della terrazza, studiava il 'soggetto passivo del reato'.

Accanto vive la zia Ludovica. La bella zia, sorella della madre che non ha voluto mai sposarsi.

Li separa solo uno steccato e vedeva che la zia prendeva a masturbarsi incurante del fatto di essere sulla terrazza. In breve si è trovato con il fringuello all'aria aperta in preda a una irrefrenabile masturbazione, fino a venire.

La zia si era accorta del nipote. Quando si era poggiata sulla sdraio aveva visto il giovane seduto al tavolino intento a studiare. Aveva fatto tutto ciò perché lo voleva da molti anni.

Dopo aver squirtato leggendo una storia anale, le sue preferite, ha invitato il nipote a unirsi a lei.

Virgilio scopa zia Ludovica di culo

Virgilio rimette il minareto nei jeans e si precipita dalla zia.

La porta è aperta. Entra tutto sudato e accaldato. Nonostante sia venuto da appena un paio di minuti, il pene è rigido come un iceberg.

"Sono qui Virgilio."

"Dove zia?" Deglutisce per umidificare le fauci inaridite dalla tensione sessuale.

"In camera da letto che ti aspetto a buco aperto."

Chiude la porta, attraversa il corridoio fino a giungere nella camera da letto. Lei è in posizione da pecorella in attesa, a gambe leggermente divaricate. Il bel culo latteo in mostra e il buco anale stupendamente largo, aspetta solo di essere tappato.

"Dai, svestiti presto!"

"Sì, zia."

"Virgilio, non chiamarmi zia. Solo Ludovica."

Senza rispondere altro, febbrile si toglie il jeans. Inciampa su se stesso e cade sul letto accanto la zia. Lei perde l'equilibrio e atterra morbida su di lui. Virgilio ha dimenticato di togliere le scarpe. Ludovica ride divertita. Bacia in bocca il nipote e con la mano tira fuori il minareto.

"Ah!"

"Ti piace vero?"

"Tantissimo Ludovica. Il solo pensiero di essere masturbato da una donna equivale a un orgasmo per me."

"Resta così, non ti muovere."

Tira giù la mutanda e posizionandosi di lato sul cazzo di Virgilio, cala il buco del culo sull'asta rigida. Con una mano fa leva sugli addominali del giovane universitario e con l'altra sulla coscia.

Sale e scende sulla punta arrossata dalla precedente masturbazione.

È l'ora della preghiera. Dal minareto si canta la chiamata alla preghiera. Virgilio prega senza sosta, ma con le scarpe. Che melodia di voci. Alla preghiera del futuro penalista, si aggiunge quella della bella impiegata single per scelta.

Salta di culo sul cazzo. Non più solo la capocchia, tutta la torre entra a deliziare l'ano.

Virgilio sposta Ludovica. Il tempo di togliersi tutto e in ginocchio sul letto, raggiunge il culo in fuga della vogliosa anale.

"Dai prendilo!? Prenditi il mio culo!"

"Non mi scappi Ludovica. Ora ti punisco."

"Sì, io sono la ladra e tu l'avvocato dell'accusa. Chiedimi il risarcimento."

"Devi risarcirmi con 10 scopate del tuo culo."

"Oh! Sì! Anche di più! Di più!"

"Facciamo 20 allora! Aaah!" Intanto è riuscito ad afferrarla per i fianchi e la penetra.

"Di più! Di più!"

"Dimmi tu quante volte lo vuoi nel culo, allora! Aaagh!"

"Sempre! Sempre! Tutti i giorni! Godo!"

Stringe la spalliera del letto. Virgilio sferra colpi eccitatissimi al posteriore tondeggiante della zia. Schiaffeggia a più riprese le chiappe, spronato dalla vogliosa di cazzo anale.

La tira a sé. Entrambe in ginocchio e col busto eretto, Virgilio strizza le tettine graziose. Strizza e strizza le tettine. Il bacino fa clap, clap, clap, clap, clap, offrendo appagamento alla richiesta di sesso anale di Ludovica.

La butta giù con la faccia di lato sul cuscino. La schiaccia per tenerla ferma, ha inarcato la schiena per colpire rude la grotta del piacere. Il minareto entra senza freni e rude, nell'ano insaziabile. Ludovica grida sorpresa dalla presa di Virgilio.

"Ti sfondo Ludovica. Ti sfondo il culo."

Tutta la tensione dell'esame si scioglie in quell'amplesso anale con la zia.

Lascia la presa e si concentra sul culo. Ludovica riprende fiato.

Virgilio mantiene le chiappe larghe ed entra con lunghe penetrazioni, ritmiche e lente.

Lei si gira per guardarlo, le sembra la stia cavalcando ad occhi chiusi.

Tutto il corpo è rilassato, anche i glutei sono rilasciati e non spingono per dare forza alla penetrazione. I muscoli pelvici sono meno in tensione e prolungano il piacere.

Continua con lo stesso metodo, solo aumenta il ritmo. Lunghe penetrazioni sempre più veloci.

Ludovica è curiosa di questo modo di essere penetrata. Non aveva mai provato prima, è piacevole.

È un allungo verso l'orgasmo. Infatti dura tanto, tanto di più. Per molti minuti Virgilio la tiene così con un ritmo che aumenta poco a poco.

Lei gode. Cerca di afferrare le cosce del nipote con le dita e stringerle, per trasferire il piacere che prova al suo Virgilio. Prova a graffiargli le gambe. Non riesce a raggiungerle. È troppo tardi per provarci ancora. Virgilio aumenta a tal punto, da sembrare un fantino in sella al suo cavallo all'ultimo giro della corsa.

In sella alla sua femmina, il fantino Virgilio sferza senza sosta. Morbido sulla sella cavalca senza più fiato, fino a tagliare il traguardo. Lo raggiunge alzando le mani al cielo, come fa quando prega la sua nuova religione.

Il minareto profonde calde preghiere. Ludovica accoglie la venuta del profeta nel buco del culo. Che bella soddisfazione per entrambe.

Ludovica ha potuto farsi trombare nel culo dal nipote e Virgilio affondare il cazzo nella zia single della porta accanto.

Uniti nella stessa fede per il culo, abbandoneranno ogni tabù concedendosi lunghe ore di piccante passione anale.

⇒ Leggi il prequel: "A zia Ludovica piacciono i racconti anali". ⇒

arrow up

Ti è piaciuto? Goditi il momento di piacere e raccontami nei commenti qui sotto sensazioni, emozioni, fantasie bagnate. Diventeranno una storia. Oppure scrivimi: raccontipiccanti[chiocciola]raccontipiccanti.xyz. (Privacy Assoluta).

Storie Piccanti Recenti

Halloween post party. Scopa amica con accanto marito ubriaco    ♠ Scopata da suocero e fidanzato 10 giorni prima del matrimonio    ♠ Lo psicologo e la psicologa fottono sul lettino del paziente    ♠ Scopata con la mia vicina di casa incinta    ♠ I fratelli gemelli e la sorella. Incesto a tre    ♠ Sesso estivo nel museo con mia sorella